03 agosto 2010

E stavolta è toccato al big bang

Avrei quasi voglia di inaugurare una rubrica estiva, "Teorie fisiche che se la passano benissimo, nonostante le voci del contrario", ma poi magari qualcuno direbbe che sono un difensore dell'ortodossia scientifica per partito preso. Stavolta è successo che un ricercatore di Taiwan ha messo su arXiv (che, ricordiamolo, è un semplice archivio, non una rivista peer-reviewed) un articolo intitolato "Modelli cosmologici senza big bang" e la cosa, di per sé assolutamente irrilevante all'interno della comunità scientifica (fidatevi, è il mio campo) si è meritata una notizia su Repubblica (grazie a chi mi ha segnalato l'articolo originale e la notizia). Della cosa in sé parlo più a lungo sul Post, ma vediamo se anche stavolta, come nel caso di Erik "la-gravità-non-esiste" Verlinde, c'è chi pensa che io abbia esagerato, o se invece siamo tutti d'accordo che una notizia scientifica costruita su qualcosa che è, a voler essere proprio generosi, un'ipotesi di lavoro, sia un po' tirata per i capelli?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...