header

13 settembre 2012

Gradualità


L'universo è molto grande e molto vecchio. Entrambe le cose sono difficili da interiorizzare per noi esseri umani, abituati a misurare le cose in metri e anni. Ma se vogliamo avere un quadro corretto della realtà è essenziale farlo, o almeno provarci. Molte cose che sembrano a prima vista misteriose diventano molto meno misteriose se si tiene conto che sono il frutto di cambiamenti graduali, avvenuti nel corso di periodi di tempo lunghissimi.

C'è un esperimento mentale suggerito da Richard Dawkins nel suo ultimo libro, The magic of reality, che consiste nel prendere la foto di un essere umano qualsiasi, poi la foto di uno dei suoi genitori, poi quella di un genitore del genitore e così via, fino a mettere insieme, una dietro l'altra, 185 milioni di foto (il numero è arbitrario). Be', se estraete una delle prime centinaia o migliaia di foto vedrete esseri umani praticamente indistinguibili da noi, ma se tirate fuori una foto delle più distanti vedrete esseri che con noi sembreranno non avere assolutamente niente in comune: in fondo alla fila, dice Dawkins, troverete un animale simile a un pesce. Ma la cosa pazzesca è che non potrete mai mettere il dito tra due foto e trovarci, prima e dopo, un salto evidente. Ogni genitore sembrerà difficilmente distinguibile da suo figlio. Non vedrete mai - che so - un uccello partorire una lucertola, e non ci sarà mai un "primo essere umano". Eppure, lungo quella sequenza di generazioni avvengono trasformazioni che gradualmente hanno portato un lontano genitore comune a dare vita a una varietà enorme di specie viventi. Il bello di questo esempio è che non è astratto come potrebbe sembrare. Ognuno di noi, qualunque essere vivente sulla Terra, ha avuto dei genitori, e quei genitori ne hanno avuti a loro volta, e così via. Ognuno di noi è discendente da qualche comune lontana forma di vita che, se ce la trovassimo davanti, giudicheremmo completamente estranea.

E altri esempi di questa gradualità si trovano ovunque in natura: dalla formazione degli elementi atomici, alla nascita delle galassie, all'origine stessa della vita e della coscienza. Solo la nostra prospettiva limitata, incapace di cogliere in un solo sguardo la grandiosità delle scale cosmiche di spazio e di tempo, ci fa apparire inspiegabili certi fenomeni.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...