header

10 dicembre 2010

L'oroscopo speciale

Internazionale è un ottimo settimanale, probabilmente il più serio che abbiamo dalle nostre parti. Ha un sacco di meriti, il più ovvio dei quali è quello di provare a trascinarci fuori dalla palude provinciale di molta informazione italiana.

Ma ai miei occhi ha un neo. L'oroscopo di Rob Brezsny che, per ragioni che io non mai capito completamente, ha un seguito formidabile tra persone che ti aspetteresti colte, laiche e razionali. Voglio pensare che molti di loro abbiano vissuto finora nell'equivoco che Brezsny, in fondo, faccia una sorta di satira dell'astrologia, un oroscopo semiserio da leggere divertendosi, senza crederci davvero, e anzi ridendo di altri oroscopi più casarecci e meno à la page e dei loro lettori creduloni. Ora, al di là del fatto che la frase "non ci credo ma lo leggo lo stesso" è quella con la quale il novanta per cento delle persone giustifica la lettura di qualunque oroscopo, e che io non ho alcuna voglia di mettermi a fare crociate contro l'astrologia (ché i danni veri alla cultura scientifica li fanno le leggi finanziarie), mi sembra che questa motivazione venga del tutto a cadere dopo questo articolo dello stesso Brezsny, pubblicato sull'ultimo numero della rivista, in cui racconta la genesi del suo oroscopo. Di seguito, alcuni estratti significativi, senza ulteriori commenti:

"Un esperto serio, per esempio, sa benissimo che per poter valutare le energie cosmiche bisogna riflettere sui movimenti e i rapporti tra tutti i corpi celesti, non soltanto il Sole. Invece gli oroscopi dei giornali basavano le loro finte “predizioni” esclusivamente sulla posizione del Sole.
[...]
Con questa continua immersione nel regno dei sogni mi resi conto molto presto che esistevano altre realtà oltre alla piccola nicchia che ognuno di noi occupa normalmente. [...] Si chiamavano tempo del sogno, quarta dimensione, oltretomba, piano astrale, inconscio collettivo, aldilà, eternità, stato intermedio e Ade, solo per citarne alcuni.
[...]
Gli eventi che si verificano in quei regni “invisibili” sono la causa di quello che accade qui da noi. Gli sciamani visitano il mondo degli spiriti per curare i loro pazienti, perché la malattia ha origine là. Per i cabalisti, la Terra visibile non è altro che un minuscolo affioramento alla fine di una lunga catena di creazioni che partono da un punto inconcepibilmente lontano e al tempo stesso vicino e presente."
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...