header

29 gennaio 2015

Il più antico sistema planetario mai scoperto



A 117 anni-luce da qui (non proprio dietro l'angolo, ma relativamente vicino su scala galattica) ci sono cinque piccoli pianeti che orbitano attorno a Kepler-444, una stella simile al Sole. Il più piccolo è grande più o meno come Mercurio, il più grande come Venere. Orbitano tutti molto vicini alla loro stella, a una distanza inferiore a quella tra Mercurio e il Sole (qui c'è una animazione che mostra come stanno le cose). Sono quindi quasi certamente inospitali per la vita come la conosciamo, ma hanno una caratteristica che li rende molto interessanti: sono vecchi, molto vecchi. L'età del sistema è stata determinata da un gruppo di ricercatori combinando i dati di Kepler con altre osservazioni: è venuto fuori che Kepler-444 ha circa 11.2 miliardi di anni. È il più antico sistema planetario noto: si è formato quando la nostra galassia aveva forse un paio di miliardi di anni, e l'universo solo qualche centinaio di milioni di anni in più. Per mettere le cose in prospettiva: quando si è formato il nostro sistema solare, 4.5 miliardi di anni fa, i pianeti di Kepler-444 erano già più vecchi di quanto non sia oggi la nostra Terra. Tutto questo suggerisce che probabilmente la formazione di pianeti piccoli e rocciosi è un processo che è iniziato molto presto nella storia dell'universo. E che lì fuori potrebbero esserci molti pianeti simili al nostro ma con un passato molto più lungo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...