header

26 novembre 2013

Il minimo teorico

Ancora lezioni. Questa volta, però, si tratta di un corso che copre praticamente tutto quello che c'è da sapere sulla fisica moderna, a un livello di base. Il "minimo teorico", lo chiama Leonard Susskind, che spiega il progetto così:
A number of years ago I became aware of the large number of physics enthusiasts out there who have no venue to learn modern physics and cosmology.  Fat advanced textbooks are not suitable to people who have no teacher to ask questions of, and the popular literature does not go deeply enough to satisfy these curious people.  So I started a series of courses on modern physics at Stanford University where I am a professor of physics.  The courses are specifically aimed at people who know, or once knew, a bit of algebra and calculus, but are more or less beginners.
Non fatevi ingannare dalla presentazione vagamente dimessa. Stiamo parlando di tanta roba: gli argomenti principali sono la meccanica classica, la meccanica quantistica, la relatività speciale e generale, la cosmologia e la meccanica statistica, ognuno dei quali diviso in una decina di lezioni di circa novanta minuti. Se non vi bastasse, c'è anche del materiale supplementare avanzato: entanglement, relatività, fisica delle particelle (concetti di base, modello standard, supersimmetria e grande unificazione), teoria delle stringhe, buchi neri, bosone di Higgs e meccanica quantistica avanzata.

Susskind non è solo un fisico brillante, è anche un ottimo insegnante. Perciò, se avete (tanto) tempo libero e voglia di imparare, non potrebbe andarvi molto meglio di così. Naturalmente, oltre a un po' di algebra dovete sapere anche l'inglese. Se invece preferite studiare sui libri, ci sono le versioni cartacee sulla fisica classica (con traduzione italiana) e, a breve, sulla meccanica quantistica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...