header

14 dicembre 2011

Insomma, c'è o non c'è?

Il bosone di Higgs, dico. La mia sintesi è che è ancora presto per dirlo. Quello che è emerso dalla tanto anticipata conferenza di ieri (riporto le parole ufficiali del CERN in proposito) è che i due esperimenti, ATLAS e CMS, vedono piccoli eccessi di eventi intorno a 124-126 GeV. (Il GeV è una misura di energia, ma potete usarlo per misurare una massa usando la relazione E=mc2. Un protone, per darvi un'idea, ha una massa di poco meno di 1 GeV). La cosa è compatibile con l'esistenza di un bosone di Higgs con quella massa, ma è ancora troppo presto per trarre una conclusione definitiva (i singoli esperimenti dichiarano un eccesso a 2.3 sigma e 1.9 sigma, rispettivamente).

Naturalmente, visto che il modello standard della fisica delle particelle può prevedere un bosone di Higgs con quelle caratteristiche, potreste guardare a questi risultati con ottimismo e interpretarli come una prima sbirciatina a quello che la natura finora vi ha tenuto nascosto (per un'interpretazione di questo tipo, leggete qui). Ma la cosa migliore da fare è aspettare i prossimi dati, e riparlarne nel 2012. LHC sta funzionando alla grande. Se il bosone c'è, a quel punto verrà fuori.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...