header

28 maggio 2010

Puntinismo galattico


Tranquilli, non vi si è rotto il monitor. Quella qui sopra è una delle immagini raccolte da Herschel, un telescopio che osserva nell'infrarosso. Ognuno di quei puntini colorati non è una stella, ma un'intera galassia di miliardi di stelle. I colori rappresentano le diverse frequenze di osservazione del telescopio. Quelle rosse sono, in linea di massima, le galassie più lontane, a circa 12 miliardi di anni luce da qui. Le galassie tendono a raggruparsi, quindi la distribuzione non è perfettamente omogenea. Dal modo in cui si raggruppano si può provare a dedurre la presenza della materia non visibile direttamente (la materia oscura). Ma per questo servono analisi dettagliate.

Guardare semplicemente questa specie di quadro puntinista, invece, dà un'idea della vastità dell'universo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...