header

2 marzo 2008

Poca, e troppo salata

Nelle ultime due settimane ci sono state un paio di notizie che hanno segnato un punto a favore dei pessimisti nella ricerca di organismi biologici su Marte.

La prima riguarda le foto prese dal Mars Global Surveyor tra il 1999 e il 2005, che erano state interpretate dagli autori della ricerca come la migliore evidenza della presenza di acqua liquida sotto la superficie di Marte (ne avevamo parlato qui). Adesso, nuove osservazioni ad alta risoluzione della camera HiRISE, confrontate con simulazioni al calcolatore del flusso, hanno mostrato risultati che sembrano più compatibili con lo scorrere di detriti lungo il fianco del cratere, che con il riaffiorare di acqua liquida:



Questo risultato negativo si va aggiungere a quelli di pochi mesi fa, sempre dal team di HiRISE.

L'altro risultato negativo non riguarda il presente di Marte ma il passato: secondo le analisi dei minerali contenuti nelle rocce marziane fatte dal rover Opportunity, l'acqua presente sul pianeta quando la temperatura era più mite sarebbe stata troppo salina per essere compatibile con la presenza di organismi viventi (almeno quelli che conosciamo sulla Terra).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...