header

12 aprile 2007

Novità sui neutrini

Come anticipato ieri (per esempio qui) sono stati annunciati nuovi risultati dall'esperimento MiniBooNE. Sostanzialmente, si trattava di verificare le previsioni del Modello Standard della fisica delle particelle riguardo al numero di neutrini, particelle prive di carica elettrica ed estremamente difficili da rivelare a causa della loro debole interazione. Secondo il Modello Standard, esistono tre tipi di neutrini (elettronico, muonico e tauonico), e sono privi di massa. Diversi esperimenti negli ultimi anni hanno mostrato evidenze del fatto che i neutrini possono oscillare, cambiare cioè da un tipo all'altro: questo implicherebbe che essi hanno una massa, seppure piccolissima. L'esperimento LSND aveva però trovato risultati anomali, che potevano essere interpretati con l'esistenza di un quarto tipo di neutrino, chiamato sterile, il che avrebbe messo nei guai il Modello Standard. MiniBooNE è stato progettato appositamente per fare luce sulla cosa, e ha concluso che non ci sono evidenze dell'esistenza di una quarta specie di neutrini. Non mi dilungo sulla cosa, che è piuttosto tecnica e non rientra direttamente nelle mie competenze (anche se i neutrini hanno un interesse cosmologico). Chi fosse interessato può leggere il comunicato stampa di MiniBooNE, e questo post più dettagliato su Cosmic Variance.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...